comunicazione

Il genio è un uomo capace di dire cose profonde in modo semplice.

Comunicazione è una disciplina che all’interno del percorso scolastico ha la finalità di sviluppare e migliorare le capacità espressive e ricettive dello studente nelle sue svariate forme: verbale, scritta e non verbale.

Nel corso delle attività scolastiche il docente cerca di personalizzare le proposte didattiche, affinché gli studenti possano migliorare le loro abilità espressive, lessicali, ortografiche e sintattiche.

I contenuti culturali proposti attingono dall’attualità, come ad esempio: lettura di articoli di giornali, racconti, ascolto e visione di filmati inerenti a eventi e curiosità che appartengono alla quotidianità e al mondo del lavoro.

Tutto questo è possibile grazie anche all’uso di strumenti tecnologici presenti nelle aule e al servizio della didattica: Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), PC, Internet.

Grazie a questa strumentazione la didattica si arricchisce di linguaggi e stimoli comunicativi che si adattano alle capacità e ai diversi modi di apprendere degli allievi.

Fondamentale l’uso di una metodologia attiva, partecipativa e di tutoring tra alunni, come ad esempio i lavori a coppie o in piccolo gruppo, dove ogni partecipante secondo le proprie capacità espressive e l’aiuto reciproco, può contribuire alla costruzione di un prodotto finale comune (racconti, articoli di giornali, cartelloni, presentazioni in Power-Point), sperimentando così ruoli ed esercitandosi nelle relazioni interpersonali.